news

News

Legge sul “Dopo di noi”: quali sono le novità? Infografica

Pubblicato il 20/06/2016

È stato approvato in via definitiva dalla Camera dei Deputati, nella seduta del 14 giugno 2016, il disegno di legge sul c.d. Dopo di noi, provvedimento che introduce importanti misure a favore delle persone con “disabilità grave” prive del sostegno familiare dei genitori.

Abbiamo evidenziato le principali caratteristiche del provvedimento all’indomani della prima approvazione del disegno di legge, in particolare dal punto di vista fiscale, ossia le agevolazioni tributarie per la costituzione di trust, l’esenzione dall’imposta di successione e donazione per i trasferimenti di beni e di diritti a causa di morte aventi come finalità esclusiva la cura e l’assistenza della persona disabile e la detraibilità delle polizze assicurative.

 

La legge sul “Dopo di noi” in pillole

Quali sono le principali novità introdotte dalla legge sul Dopo di noi e cosa cambia nella tutela dei disabili? Esaminiamo nel dettaglio la nuova legge.

 

Dopo di noi destinatari

Circa la nozione di “disabilità grave” la legge sul Dopo di noi richiama la definizione fornita dall’articolo 3, comma 3, della legge 104/1992, e precisa che tale condizione deve essere  accertata con le modalità di cui all’articolo 4 della medesima legge.

 

dopo di noi principi

Il testo della legge chiarisce che il fatto che ogni prestazione debba avvenire tenendo presenti il superiore interesse delle persone con disabilità grave e nel rispetto della volontà delle persone con disabilità grave, ove possibile, dei loro genitori o di chi ne tutela gli interessi. Inoltre, le misure di assistenza devono avvenire attraverso la progressiva presa in carico della persona interessata già durante l’esistenza in vita dei genitori e soprattutto nel rispetto della volontà delle persone con disabilità grave, dei loro genitori o di chi ne tutela gli interessi.

 

DopoDiNoi_030316agevo

Dal punto di vista delle esenzioni ed agevolazioni tributarie è stata introdotta:

Commenti a «Legge sul "Dopo di noi": quali sono le novità? Infografica»