news

News

Arrivano le successioni telematiche. Ma già si cambia…

Pubblicato il 29/12/2017

successioni telematichePer passare definitivamente alle successioni telematiche bisognerà attendere ancora!
Il Provvedimento dell’Agenzia delle Agenzia n. 305134 del 28 dicembre 2017 ha infatti prorogato al 31 dicembre 2018 la possibilità di utilizzare la presentazione cartacea tramite il modello 4.
Dunque, le vecchie dichiarazioni di successione verranno sostituite definitivamente dalle nuove successioni telematiche solo dall’1.1.2019, a partire dal quale l’unica modalità per poter compilare ed inviare all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione di successione sarà quella telematica (ad eccezione delle successioni apertesi prima del 3 ottobre 2006 e di quelle integrative e modificative di una precedente successione presentata con il modello 4).

 

Cos’è la dichiarazione di successione telematica?

Se fino ad oggi compilare una dichiarazione di successione era possibile in forma cartacea, utilizzando il c.d. Modello 4, a partire dall’1 gennaio 2019, per poter presentare una dichiarazione di successione telematica sarà necessario un lavoro decisamente più impegnativo dal punto di vista delle informazioni da fornire al Fisco (ndr: nel nuovo modello c’è infatti un numero maggiore di quadri da compilare).

La compilazione della dichiarazione di successione potrà essere effettuata avvalendosi di appositi programmi informatici e la presentazione telematica potrà essere effettuata direttamente dal dichiarante o tramite un intermediario (soggetti incaricati alla trasmissione telematica delle dichiarazioni di cui all’articolo 3, comma 3, Dpr 322/1998) abilitato alla trasmissione.

Sebbene non siano ancora obbligatorie, da diversi mesi il nostro Studio fornisce anche il servizio di redazione e trasmissione delle dichiarazioni di successioni telematiche, avendo già ottenuto l’abilitazione dall’Agenzia delle Entrate. Si tratta di un nuovo servizio che ci consente di poter operare facilmente in tutta Italia e senza costi aggiuntivi.

 

Le ultime novità

Oltre alla proroga della scadenza del vecchio modello di dichiarazione di successione, ora fissata al 31.12.2018, il Provvedimento dell’Agenzia delle Agenzia n. 305134 del 28 dicembre 2017 ha, al contempo, ha approvato un nuovo modello per la trasmissione telematica della dichiarazione di successione e domanda di volture catastali utilizzabile a partire dal 15 marzo 2018.

In sintesi, queste le novità e le scadenze da ricordare:
fino al 31.12.2018 sarà possibile utilizzare ancora il vecchio modello di dichiarazione di successione, ossia il Modello 4;
fino al 14.3.2018 sarà possibile utilizzare (in alternativa, appunto al Modello 4 il modello di successione telematica approvato dall’Agenzia delle Entrate con Provvedimento n. 112426 del 15 giugno 2017;
a partire dal 15.3.2018 entrerà in vigore il nuovo modello di successione telematica (approvato con il Provvedimento n. 305134/2017);
a partire dall’1.1.2019 non sarà più possibile presentare la dichiarazione di successione cartacea sulla base del Modello 4, ma l’unico modalità utilizzabile sarà quella telematica sulla base del nuovo modello da poco approvato.

Dunque ancora un anno di transizione prima di poter finalmente e definitivamente passare alle dichiarazioni di successione telematiche.

 

Commenti a «Arrivano le successioni telematiche. Ma già si cambia...»