news

News

Figli legittimi = figli naturali

Pubblicato il 10/07/2013

figli naturaliScompare la distinzione tra figli naturali e figli legittimi. Tutti i figli, concepiti all’interno o al di fuori del matrimonio, saranno uguali di fronte alla legge.

È questo, in sintesi, il contenuto della legge delega 219/2012 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 293 del 17 dicembre 2012. Tale provvedimento, le cui norme di attuazione dovrebbero essere esaminate nella prossima riunione del Consiglio dei Ministri, tra le altre, prevede  la riformulazione dell’art. 74 c.c., in materia di parentela.

Nel nuovo testo è previsto espressamente che “la parentela è il vincolo tra le persone che discendono da uno stesso stipite, sia nel caso in cui la filiazione è avvenuta all’interno del matrimonio, sia nel caso in cui è avvenuta al di fuori di esso, sia nel caso in cui il figlio è adottivo. Il vincolo di parentela non sorge nei casi di adozione di persone maggiori di età, di cui agli articoli 291 e seguenti“.

Lo status di figlio sarà unico, con tutte le conseguenze che ne derivano, anche, per dirne una, dal punto di vista prettamente terminologico: scompare, infatti, nel rapporto tra figli e genitori il (noto?) concetto di potestà genitoriale, che verrà soppiantato da quello, forse più blando (a parer di chi scrive), di responsabilità genitoriale.

Il figlio nato fuori dal matrimonio potrà, così, essere riconosciuto dal padre e dalla madre, sia congiuntamente che separatamente, anche nel caso in cui i due genitori siano già uniti in matrimonio con un’altra persona all’epoca del concepimento.

L’art. 5 della legge dispone che la sostituzione dell’art. 35 (Nome) del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 3 novembre 2000, n. 396, con il seguente nuovo testo: «Il nome imposto al bambino deve corrispondere al sesso (…)”.

Con buona pace di tutte quelle bambine di nome Andrea…

 

P.S.: segnaliamo sull’argomento un interessante articolo pubblicato a pag. 32 dell’edizione del Corriere della Sera del 26.11.2012. Per leggere l’articolo clicca QUI

Commenti a «Figli legittimi = figli naturali»