news

News

E-commerce e risoluzione online delle controversie

Pubblicato il 01/02/2016

ecommerce controversiePer la risoluzione delle controversie relative ad e-commerce ed acquisti online, dal prossimo 15 febbraio sarà possibile accedere ad un nuovo strumento predisposto appositamente dall’Unione Europea.

Attraverso un semplice click imprese, consumatori e professionisti potranno, infatti, presentare un reclamo per la risoluzione alternativa delle controversie on line nazionali e transfrontaliere, accedendo ad una nuova piattaforma web.

 

La piattaforma online per la risoluzione delle controversie

L’Unione Europea intende promuovere l’e-commerce anche per quanto riguarda la fase delle eventuali controversie, nazionali e transfrontaliere, che possono insorgere.
Per questo motivo, è stata predisposta una specifica piattaforma web, che sarà accessibile al’indirizzo http://ec.europa.eu/consumers/odr/ e permetterà a consumatori,  professionisti e imprese di presentare online un reclamo sul quale saranno chiamati a pronunciarsi arbitri appositamente designati.
Tale procedura riguarderà sia gli acquisti nazionali che quelli cross-border e consentirà di risolvere tali controversia senza dover affrontare i costi ed i tempi dei procedimenti giudiziari.

Nelle intenzioni dell’Unione Europea,

questo nuovo strumento ha l’obiettivo di semplificare e promuovere l’accesso alle vendite digitali di contenuti online

in tutta l’UE, rafforzando la fiducia negli acquisti online.
A partire dal 15 febbraio tutti i siti di commercio elettronico dovranno obbligatoriamente riportare il link alla procedura e alla nuova online dispute resolution (ODR).

Commenti a «E-commerce e risoluzione online delle controversie»