news

News

Immobili viziati. Cosa fare subito?

Pubblicato il 16/02/2015

immobili viziati

Cosa fare subito se abbiamo acquistato un immobile viziato? Quali azioni dobbiamo intraprendere per poter ottenere un adeguato risarcimento?
Nel caso ci trovassimo a che fare con immobili viziati è importante sapere come muoversi sin dall’inizio per evitare di incorrere in errori.

Le garanzie che spettano all’acquirente non hanno durata illimitata, ma valgono solo per un certo periodo di tempo e a certe e ben precise condizioni.
Solo rispettando tali condizioni è possibile chiedere di essere risarciti per il danno che abbiamo subito acquistando un immobile viziato.

 

La garanzia per vizi e difetti

Uno dei maggiori rischi in cui si può incorrere quando si intende chiedere un risarcimento per un immobile viziato è di essere già decaduti dalla possibilità di esercitare tale diritto o, peggio, che lo stesso sia già prescritto. Per questo motivo è importare valutare attentamente ogni situazione specifica.
Molto spesso la denuncia di un vizio dopo molto tempo da quanto ci siamo accorti della sua presenza non serve a niente e, dunque, in tali situazioni, iniziare una causa potrebbe rivelarsi una scelta addirittura dannosa.

Per poter invocare la garanzia prevista dall’art. 1490 c.c. il compratore deve denunciare i vizi al venditore entro otto giorni dalla scoperta, salvo il diverso termine stabilito dalle parti o dalla legge, a pena di decadenza.
L’azione dell’acquirente si prescrive, in ogni caso, in un anno dalla consegna.

 

Come provare i vizi e difetti

Ogni domanda che si vuole far valere in giudizio deve essere provata.
Allo stesso modo, quando chiediamo il risarcimento per aver acquistato un immobile viziato, dobbiamo dimostrare l’esistenza di una tale situazione dannosa.
Al di là dei casi in cui è palese l’esistenza dei vizi (ad esempio, quando il fabbricato presenta evidenti fessurazioni con rischio di crollo), molto spesso per poter effettuare tali valutazioni è necessario l’intervento di un tecnico esperto che, dopo aver esaminato la situazione, rediga una perizia , meglio se asseverata, nella quale si attesti la presenza di quanto abbiamo denunciato.

In un’eventuale causa i risultati di tale perizia, che dovranno essere comunque confermati da un’ulteriore tecnico nominato dal giudice, costituiranno la base fondamentale sulla quale fondare le richieste di risarcimento.


Hai acquistato un immobile viziato e vuoi chiedere un risarcimento? CONTATTACI o SCRIVI UN COMMENTO utilizzando il box qui sotto! Ti risponderemo quanto prima.

Commenti a «Immobili viziati. Cosa fare subito?»